FERITE INFETTE – MIELE SUPER MANUKA

Recentemente la medicina ha dovuto misurarsi con un numero crescente di batteri resistenti agli antibiotici.

Molti dei comuni antibiotici si sono dimostrati inefficienti nel trattamento di ferite infette da ceppi di batteri come MRSA (Stafilococco Aureo), Pseudomonas Aeruginosa ecc.
Il beneficio dell’usare il miele super Manuka sulle ferite infette è che questo tipo di miele possiede sia Perossido di Idrogeno che MetilGliOssale.

Questi due componenti lavorano in sinergia per uccidere efficacemente i batteri resistenti agli antibiotici, responsabili dell’infezione.

In che modo il super Manuka combatte contro i batteri resistenti agli antibiotici?
  • i componenti attivi contenuti nel miele super Manuka, in particolare il Metilgliossale, riesce a penetrare il tessuto raggiungendo le infezioni più in profondità.
  • il super Manuka mantiene la ferita umida, evitando che la garza si attacchi alla ferita danneggiando i tessuti.
  • le proprietà idratanti del miele super Manuka aiutano la ferita a guarire più rapidamente fornendo vitamine, nutrienti ed amminoacidi al tessuto.
  • il miele super Manuka promuove la rigenerazione dei tessuti e riduce la formazione di cicatrici
  • il miele super Manuka aiuta a mantenere la ferita pulita, eliminando la formazione di sporco e cattivo odore.
Come usare il miele super Manuka sulla ferita infetta?
  1. pulire la ferita a fondo
  2. spalmare il miele con attenzione sulla ferita infetta
  3. applicare garza o bendaggio per coprire l’intera ferita
  4. Cambiare bendaggio all’inizio ogni 8 ore e in seguito, quando la ferita comincia a guarire, una volta al giorno.

Alcuni pazienti possono avvertire un leggero fastidio.
Il miele è acido e l’acidità stimola la guarigione. Il fastidio dovrebbe attenuarsi subito dopo l’applicazione.
Se il fastidio diventa più forte, interrompere l’applicazione.

Tenere presente che la guarigione di solito è più lenta in pazienti affetti da problemi di circolazione, diabete o problemi ai polmoni.

Annunci